Archive for the ‘Natura e Ambiente’ Category

Introduzione alla Permacultura

13 ottobre 2012

Meraviglioso!

 

Annunci

E’ ora di realizzare i propri sogni – La mia Natural(R)Evolution

5 maggio 2012

 

Ricordate questo post? Beh … i tempi si sono dilungati più del previsto, comunque alla fine sto materializzando ciò che inizialmente era solo una idea, un’intuizione…

Ho passato troppi anni a lamentarmi, ad essere la percora nera, la voce fuori dal coro… e contrastare il paradigma sociale, politico, economico che tendeva (e tende tutt’ora) a farci diventare escusivamente consumatori inconsapevoli come robot orfani del dubbio. Ho passato la vita a battermi e a lamentarmi contro l’inquinamento dell’aria e della terra, contro la distribuzione nei supermercati di cibi di scarsa qualità, contro “quelli che ben pensano” e alla fine mi sono reso conto che tutto ciò che provavo a fare era inutile, perchè me la prendevo con gli “effetti” e non con le “cause” di questo paradigma.
Ho finalmente realizzato che non si deve continuare a sperare che arrivi qualcuno a realizzare il mondo in cui vuoi vivere.. nessuno verrà, nessun supereroe, nessuna suprema entità, NESSUN POLITICO.

Sta a noi, è la nostra generazione che ha in mano le capacità di cambiare veramente questo attuale paradigma, questo demenziale ingranaggio corrotto e impazzito.

E da dove partire se non dalla terra in cui viviamo? E dove andare se non impariamo a gestire per prima cosa proprio quella terra che calpestiamo o ci passiamo distrattamente a fianco ogni giorno?

Ed è così che è nata la PRIMA iniziativa: quella dell’Orto Sinergico Cittadino.

Sarà solo l’inizio di un percorso che incontra le filosofie delle Transition Town e dello Zeitgeist Movement, passando per la Permacultura arrivando con gli anni all’ecopaese (ce la possiamo fare :).
Il bello è che per questo progetto ha ottenuto il patrocinio del comune dove vivo.
E’  la vittoria del buon senso, delle belle idee, dei progetti indiscutibilmente validi, perchè vincono tutti:
– vince la pubblica amministrazione che aiuta la realizzazione di un grande Orto Sinegico dove si darà la possibilità ai cittadini di comprare verdura allo stesso costo del mercato tradizionale, ma di una qualità nettamente superiore (ancora migliore del biologico).
– vince la popolazione che potrà acquistare verdura di stagione, sana, fresca, non trattata con nulla che non sia acqua. Le persone potranno scegliere la verdura direttamente dall’orto anzichè tra i freddi banchi dei supermercati.
– vincono gli operatori dell’orto che potranno contare su un nuovo lavoro (più manodopera).

Probabilmente diventerò un Contadino Contemporaneo,  ma anzichè disperarmi per il minore introito che probabilmente avrò, mi ritrovo a sorridere al pensiero di  mollare automobile, timbratrici di cartellini, scatole (uffici). lavori monotoni e ripetitivi, sciocche competizioni…  Ho già vissuto troppi anni con questo senso di schiavitù che mi perseguitava e che mi stava consumando da dentro.

Questa è la mia rivoluzione. Parte da qui, dal “campo dietro casa”. Tra non molto ricomincierò a vivere da libero anzichè lasciarmi scivolare tra i bui umidi declivi della depressione o dell’inconsapevolezza. Alzarsi la mattina e andare a lavorare per gusto, per piacere, lavorando con la Natura all’aria aperta come dice De Falco… già, sicuramente questa è proprio la mia Rivoluzione/Evoluzione Naturale, quella che sentivo arrivare quando ho aperto questo blog (che ora ha esautiro il suo scopo principale).

In bocca al lupo per la vostra Natural(R)Evolution 😉

Chi è Peter Joseph?

15 dicembre 2011


E’ bello sapere di non essere più in pochi a pensarla così. Grazie Peter.

Siamo pronti per cambiare davvero la società?

14 dicembre 2011

source: The Zeitgeist Movement

Serie di link in ordine sparso

13 dicembre 2011

Spesso mi capita di mettere tra i preferiti alcuni link pensando che la notizia era così interessante da doverci scrivere sopra qualcosa, una riflessione, un commento …visto il susseguirsi rapido degli avvenimenti però mi ritrovo con la cartella piena di link e con la consapevolezza di non avere il tempo per prenderli in mano tutti. Per evitare che tutti quei link vengano dispersi dallo tsunami di notizie sempre più importanti che avanza, perferisco metterli in ordine sparso con dei brevi commenti …

Natura e ambiente
Greenme.it
<— Ottimo blog per gli amanti di Gaia e dell’autoproduzione. Esempio: essiccatore per alimenti fatto in casa 
Come in molti sanno, c’erano da aspettarsi dei rischi ad allontanarci così tanto dalla Madre Terra…
Ottimo resoconto di Greenpeace da non perdere!  Nel frattempo sempre più orde di cittadini si rendono finalmente conto degli orrori degli allevamenti.

Ecat:
Mentre l’Ing. Rossi comincia a vendere svariati impianti da 1Mw (già in produzione) e mentre sul sito ufficiale raccoglie i nomi per la prima lista di 10.000 clienti del suo ecat, la rediviva Defkalion greca se ne esce con la scheda tecnica del suo Hyperion. Come spiegano la violazione della proprietà intellettuale non sono riuscito a capirlo… voi avete qualche info in merito? La hive-mind di internet non è rimasta con le mani in mano, eccovi infatti le prime repliche home-made riprogettate a più mani (tecnicamente un reverse engineering) con tutti gli ingredienti per farsi il proprio ecat in casa!   ^_^    Anche i pareri contrari sanno essere interessanti su un tema così importante come l’energia pulita a basso costo e in abbondanza.

Addio MP3
Se avete una connessione adsl (stabile) e poco spazio sul disco potete tranquillamente ascoltarvi all’istante qualunque brano o album di qualunque artista semplicemente collegandovi a www.grooveshark.com se invece preferite la radio conoscerete già www.shoutcast.com o www.soma.fm oppure www.musicovery.com

Hacktivism (with elmet)
Con sti Anonymous in giro, di novità ce ne sono sempre parecchie… ve ne posto giusto qualcuna:
Intanto un buon tutorial per chi vuole rendersi più anonimo in rete. “Privacy is not a crime” e credo che si debba avere il pieno diritto di rendere i propri dati disponibili OPPURE NO! Anche questa è libertà, inoltre conosco abbastanza bene come funziona la rete: alcuni servizi di cyber sorveglianza governativa non vengono nemmeno tanto nascosti al giorno d’oggi: vedi ad esempio questo, o questo (date un occhio alla loro video-brochure). Ciò che queste agenzie di sicurezza (alla HBGary) non sanno è che FORSE alcuni hacker di Anonymous hanno messo le mani su questi simpatici programmini… chissà cosa ne pensano i politici o i lobbisti a stare dalla parte degli spiati … antipatico eh? Beh … credo che almeno per un po’  funzionerà così!  ^_^
D’altra parte credo che dovrebbero avere pensieri più grossi di questi (per quanto incredibile). Ormai non si contano più infatti le installazioni governative o civili di tutto il mondo che sono praticamente in mano agli hacker.
Grazie ad una modifica al virus Stuxnet (Duqu) infatti molti anonymous si sono impossessati di migliaia di sistemi SCADA. Per i meno tecnici possiamo definirli come una specie di computer particolare collegata a un macchiniario (e ne controlla i movimenti). Questo macchinario può essere per uso industriale o civile e praticamente si trovano ovunque ci sia un minimo di automatismo elettropneumatico (cartiere o grandi aziende, aereoporti,  penitenziari, caserme, praticamente tutto…i più accessibili sono ovviamente quelli domestici, potrete trovarne alcuni con una semplice ricerca in google). Poco tempo fa una stazione di pompaggio acqua è stata danneggiata, credo sia stato un errore di qualche ragazzino inesperto, o forse gli Anonymous volevano suonare il campanello di allarme a qualcuno?   L’unica cosa certa è che dubito si rendano conto di che grado di penetrazione e di controllo siano arrivati ad avere gli hacker.  Sono da due decenni un appassionato di  in/sicurezza informatica …. ma un anno come questo non lo si era davvero mai visto. (Direi che sono stati di parola… almeno loro).

Test Succesful for 1 MW E-Cat Cold Fusion Device 28/10/2011

29 ottobre 2011

It works!
Yesterday 28/10/2011 Andrea Rossi, the inventor of E-Cat, in presence of  the 1Mw customer, other scientist, Associated Press, radio, blogger etc … perform the test on the 1Mw E-Cat.
This device worked during the test in autosustainable mode for 5 hours with output 470kwh per hour. Impressive results.

Probably we are finally at the beginning of a new Era. Anyway this kind of energy/technology need a wise mind to be used! This devide could bring us directly into a better world … but if we decide to follow the protif, GDP, StockMarkets with acquisitive and competitive behavior, this device will bring us directly to the estinction of human beings. We can’t leave this technology in the hands of 1%.  This device is for the whole humanity, for the planet, a gift for our Mother Earth after all the pain that we cause her.

All info’s and related link here:
http://pesn.com/2011/10/28/9501940_1_MW_E-Cat_Test_Successful/
www.nyteknik.se
22passi.blogspot.com/
Video search for “Rossi Focardi”

Diretta Streaming 15 Ottobre 2011 – Roma

14 ottobre 2011

Contatti web per sabato 15 ottobre 2011 #Global(r)Evolution:

TWITTER:
http://twitter.com/#!/occupyroma

DIRETTA STREAMING (OccupyMedia):
http://www.ustream.tv/channel/occupyitaly
oppure il short link: http://ustre.am/DUDA

retwittate e fate girare per favore!

Cosa vogliono quelli che manifestano e protestano?

9 ottobre 2011


Ogni stato ha le sue storie specifiche e i suoi casi di corruzione o altro … eppure ci si accorge che scavando nell’animo dei manifestanti, dei rivoltosi, ci sono sempre e solo due “sensazioni”, due stati d’animo che più di altri contribuiscono a schiodare dalla televisione centinaia di migliaia (se non milioni) di persone. Per spiegarmi meglio non riesco a trovare parole che riescano a descrivere questi due stati d’animo, ci proverò dunque con due storielle che rendono l’idea meglio di qualunque articolo.

La prima storia è QUESTA
La seconda comincia qui sotto:

Un uomo in giacca e cravatta è apparso un giorno in un villaggio. In piedi su una cassetta della frutta, gridò a chi passava che avrebbe comprato a € 100 in contanti ogni asino che gli sarebbe stato offerto. I contadini erano effettivamente un po’ sorpresi, ma il prezzo era alto e quelli che accettarono tornarono a casa con il portafoglio gonfio, felici come una pasqua. L’uomo venne anche il giorno dopo e questa volta offrì 150 € per asino, e di nuovo tante persone gli vendettero i propri animali. Il giorno seguente, offrì 300 € a quelli che non avevano ancora venduto gli ultimi asini del villaggio. Vedendo che non ne rimaneva nessuno, annunciò che avrebbe comprato asini a 500 € la settimana
successiva e se ne andò dal villaggio. Il giorno dopo, affidò al suo socio la mandria che aveva appena acquistato e lo inviò nello stesso villaggio con l’ordine di vendere le bestie 400 € l’una. Vedendo la possibilità di realizzare un utile di 100 € la settimana successiva, tutti gli abitanti del villaggio acquistarono asini a quattro volte il prezzo al quale li avevano venduti e, per far ciò, si indebitarono con la banca.

Come era prevedibile, i due uomini d’affari andarono in vacanza in un paradiso fiscale con i soldi guadagnati e tutti gli abitanti del villaggio rimasero con asini senza valore e debiti fino a sopra i capelli. Gli sfortunati provarono invano a vendere gli asini per rimborsare i prestiti. Il corso dell’asino era crollato. Gli animali furono sequestrati ed affittati ai loro precedenti proprietari dal banchiere.
Nonostante ciò il banchiere andò a piangere dal sindaco, spiegando che se non recuperava i propri fondi, sarebbe stato
rovinato e avrebbe dovuto esigere il rimborso immediato di tutti i prestiti fatti al Comune. Per evitare questo disastro, il sindaco, invece di dare i soldi agli abitanti del villaggio perché pagassero i propri debiti, diede i soldi al banchiere (che era, guarda caso, suo caro amico e primo assessore). Eppure quest’ultimo, dopo aver rimpinguato la tesoreria, non cancellò i debiti degli abitanti del villaggio ne quelli del Comune e così tutti continuarono a rimanere immersi nei debiti.
Vedendo il proprio disavanzo sul punto di essere declassato e preso alla gola dai tassi di interesse, il Comune chiese l’aiuto dei villaggi vicini, ma questi risposero che non avrebbero potuto aiutarlo in nessun modo poiché avevano vissuto la medesima disgrazia.
Su consiglio disinteressato del banchiere, tutti decisero di tagliare le spese: meno soldi per le scuole, per i servizi
sociali, per le strade, per la sanità. Venne innalzata l’età di pensionamento e licenziati tanti dipendenti pubblici, abbassarono i salari e al contempo le tasse furono aumentate. Dicevano che era inevitabile e promisero di moralizzare questo scandaloso commercio di asini.
Questa triste storia diventa più gustosa quando si scopre che il banchiere e i due truffatori sono fratelli e vivono insieme su un isola delle Bermuda, acquistata con il sudore della fronte. Noi li chiamiamo fratelli Mercato. Molto generosamente, hanno promesso di finanziare la
campagna elettorale del sindaco uscente. Questa storia non è finita perché non sappiamo cosa fecero gli abitanti del villaggio.
E voi, cosa fareste al posto loro? Che cosa farete?
Se queste storie vi ricordano qualcosa, ritroviamoci a Roma Sabato 15 ottobre 2011
Giornata internazionale di mobilitazione globale, perchè se perdiamo la capacità di indignarci di fronte ai soprusi e alla corruzione, allora non ci resta altro da fare che lamentarci di noi stessi!
Fate circolare queste storielle… d’altra parte, ne hanno bisogno soprattutto gli adulti! ^^

Risultati del test dell’Ecat di Rossi e Focardi #08/10/2011

9 ottobre 2011

Lascio a Daniele l’onore di presentare i risultati del test del 08/10/2011 fatto a Bologna sull’Ecat di Rossi e Focardi. Precisamente il test riguardava uno degli elementi che compongono il sistema da 1Mw:

http://22passi.blogspot.com/2011/10/ny-teknik-sul-test-e-cat-del-6-ottobre.html

Chi segue questa storia dall’anno scorso sa quanto abbiamo atteso questi dati… e tutto il vivace dibattito che ne conseguì. Resta da attendere l’accensione finale della prima centrale da 1Mw, dovrebbe avvenire entro l’anno, da li in poi sarà tutta discesa!

Testato nuovamente l’E-Cat di Rossi e Focardi. 06/10/2011

6 ottobre 2011

Oggi è stato collaudato uno dei 52 moduli che comporranno il primo sistema Ni-H da 1Mw messo a punto da Rossi e Focardi.

Come già noto questo sistema funziona grazie alla fusione tra Nichel e Idrogeno.

Il test si è concluso intorno alle 22:00. Il sistema ha funzionato per svariate ore, è andato inoltre in autosostentamento per circa 4 ore (dalle 15:00 all e 19:00). Erano presenti oltre all’Università di Bologna (credo nella persona di Focardi + altri) anche quella di Uppsala. C’erano poi Enrico Billi, Raymond Zreik (Focus), ovviamente Andrea Rossi, poi Mat Levan di NyTeknik. Presente anche Radio24 nella persona di Maurizio Melis e svariati altri. Aspettiamo frementi un bel resoconto sul blog di Daniele (22passi). Ah… dimenticavo che al test era presente anche la famigerata macchinetta del caffè! (questa la capiranno solo chi ha seguito l’evolversi fin dall’inizio!) ^^ http://22passi.blogspot.com/
Io però sono ancora con le dita incrociate …ci sto sperando come un bambino di 4 anni ma vorrei un comunicato, dei dati, una intervista, qualcosa di più concreto che mi convinca definitivamente… speriamo che domani arrivi qualche info in più!