Hanno ucciso l’Orso Dino ?


Notizie ancora non confermate (ma provenienti da fidati abitanti del luogo e da un politico di un comune vicino al luogo del presunto misfatto), affermano che l’Orso Dino è morto! Sembra che sia stato ucciso e attualmente i suoi resti si troverebbero sparpagliati in più celle frigorifere tra la Lessinia e l’Altopiano di Asiago. In effetti, il fatto che avessero perso il segnale del radiocollare,  unitamente al fatto che non si trovava più alcuna traccia, sia essa un’impronta o un’asina sbranata … aveva già fatto sospettare il peggio

Ma al peggio, come si sa, non c’è mai fine:
con ogni probabilità Dino sarà la principale portata (stufato o al forno) durante una triste cena tra “uomini di neanderthal” (o sapiens  con QI sugli stessi livelli dei loro antenati).  La carne di orso infatti viene consumata anche dall’uomo … io non lo sapevo ma gli agenti della polizia provinciale e quelli della forestale (o provinciale)  lo sanno molto bene, tanto che sembra fossero in corso già da alcuni giorni delle visite nei frighi di molti ristoranti …

Se venisse confermato il tutto, la morale della triste “storia” è che l’uomo (con tutte le sue paure) è sicuramente più pericoloso di un orso. E’ in grado di uccidere una creatura meravigliosa solo per la paura che possa fare del male a qualcuno … Sicuramente si avvicinava più degli altri alle stalle, ma finora aveva sbranato solo asini e conigli ed era sempre scappato non appena incrociava l’uomo. I montanari “visitati” dal plantigrado avevano inoltre ricevuto dei rimborsi regionali per gli animali uccisi, ma non è servito a diminuire la “Paura” …

Anch’io negli ultimi mesi avevo una sensazione strana mentre mi addentravo nei boschi del vicentino (che frequento spesso essendo del luogo) … questa “sensazione” possiamo anche chiamarla “paura fottuta di veder sbucare da un cespuglio un orso” quindi capisco perfettamente cosa hanno patito i montanari che li ci vivono, ma quei boschi erano il suo ambiente, la sua casa, stava a noi con tutta la nostra tecnologia (e presunta intelligenza) trovare un sistema per conviverci.

Abbiamo fallito noi, abbiamo perso una creatura selvatica di inestimabile valore … e magari bastava una scacciacani o “battute rumorose” organizzate con l’intento di spaventarlo per farlo allontanare … meglio ancora bastava mettere i dati del radiocollare direttamente su internet. In questo modo gli escursionisti o gli abitanti del luogo potevano vedere in che zona era l’orso ed evitare di andarci. In questo modo il rischio sarebbe stato minimo e la convivenza possibile.

Ultimo piccolo sfogo: se i cacciatori/bracconieri lo hanno ucciso con la scusa della pericolosità … come la mettiamo con api e vespe che ogni anno uccidono molte più persone di un orso? Sterminiamo anche quelle con il lanciafiamme? … è ora di cambiare, basta con questa mentalità distruttiva e irrispettosa nei confronti della Natura!

ATTENZIONE: Vi prego di aiutarmi a confermare o smentire quelle che a tuttora sono solo “voci”! Rilanciate la notizia e se avete ulteriori informazioni in merito vi prego di contattarmi in privato o di commentare questo post.

—————————————-

Update 1:  quelli di Blogeko si sono accorti che questo post era uscito con largo anticipo rispetto i media tradizionali e hanno richiesto una intervista. Da quel giorno si son fatti vivi alcuni giornalisti per sapere il nome dell’informato dei fatti. Questo nome lo dirò senz’altro, ma ad un agente della Polizia Provinciale di cuui mi fido, che stimo e rispetto.
Questo “informato” comunque è solo una persona informata dei fatti, non credo abbia partecipato ad alcun banchetto … spero! Un blogger fin qui può arrivare, il resto è di competenza di altri. Spero solo di conoscere la verità e spero ancora che siano tutte solo “voci” e che l’orso se ne stia tranquillo a Tarvisio in cerca di una tana nella quale svernare.

Update 2: Una notizia buona e una brutta …. la notizia buona è che quel politico locale e le altre persone del posto avevano bevuto un bicchiere di rosso (di troppo). Finchè discutavamo di che fine avesse fatto l’orso, lui era vivo e vegeto e diretto in Slovenia!!! La notizia brutta è che è stato effettivamente ucciso dai guardia-forestali locali che erano rimasti spaventati dal suo comportamento anomalo. A loro dire il collare messogli in Italia era diventato stretto perchè lui cresceva sempre più. Questo collare gli provocava così tanto fastidio da farlo quasi andare fuori di testa … e “hanno dovuto” abbatterlo …
Maledetti! Narcotizzarlo e allargargli il collare no eh?

Addio Orso. Speriamo che qualche tuo futuro nipotino torni a farci visita in Val Posina.

Annunci

Tag: , , , , ,

17 Risposte to “Hanno ucciso l’Orso Dino ?”

  1. brunagasparini Says:

    noi siamo gli assassini non io e tanti altri che amano e rispettano gli animali .ma certa razza umana che ce solo da aver paura .distruttori di tutto cio che e bello .che vive ,senza cuore assassini ,non meritano di vivere e mi prendo la responsabilita di cio che dico .la razza umana …..mi vergogno di esser tale .paura di che?l orsodino ne aveva e con giusta raggione .loro conoscono l umano distruttore e povero d anima .dio spero che queste persone muoiano una dopo l altra sentendo la paura e il dolore di tutti gli animali che uccidono .e muoiano con lo sguardo del povero orso dino che penso propio abbia fatto una brutta fine .nessun rimorso x cio che dico ,la stessa fine x questa brutta e insignificante gente .siete d accordo ??

    • Enrico Marcolongo Says:

      Ti capisco Bruna, la rabbia sarà tanta se dovessimo trovare conferme … quindi non ti biasimo assolutamente, solo che credo fermamente che produrre altri pensieri volenti e negativi non aiuterà la nostra Madre Terra a migliorare la propria situazione.
      Io voglio provare a rompere gli schemi classici di ragionamento, modifiare le mie sinapsi per fare in modo che la rabbia venga sostituita dalla pietà per queste povere persone che non si rendono conto davvero di quello che fanno …
      Mi viene in mente una frase di un capo indiano:
      ..la terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra. Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Non è stato l’uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a se stesso…

  2. Mari Says:

    Anch’io penso che l’abbiano ucciso. Guarda caso nel momento che aprivano le malghe, nessuno ha saputo più nulla. Per certo so che comunque il signore che ha avuto la prima asina incinta morta e galline varie non ha ricevuto nessun risarcimento in soldoni. Ciao sono anch’io di Vicenza e ho trovato il tuo nome su bionieri alla prox

  3. piero giacobbi Says:

    CARISSIMI IL PROBLEMA E CHE NON SI VUOL CAMBIARE LA MENTALITA DI ALLEVATORI E CACCIATORI! LA RISORSA PIU GRANDE CHE ABBIAMO E UN AMBIENTE INTEGRO E SANO. ANCHE SE LE CREATURE SELVATICHE ARRECANO DANNO.. OGGI E ARRIVATA LA CONFERMA DELLA MORTE DI DINO O DI UN ORSO UCCISO E POI FINITO IN PENTOLA. BRAVI BRAVI IDIOTI ADESSO VI HANNO BECCATI E MI AUGURO LA PAGHIATE CARA ! MA COSA SUCCIEDERA CON IL PROSSIMO ORSO E QUELLO DOPO E I LUPI. LA MADRE DEGLI IMBECILLI E SEMPRE INCINTA.. PROPRIO VERO

  4. mirco manzini Says:

    anche io come molti ho letto sgomento sul giornale di vicenza questa barabarie da parte di quelli che vogliono definirsi miei simili,se la notizia fosse vera e spero di no vorrei che qualcuno sporgesse una denuncia alle autorita di competenza,anche a mio nome o qualcuno mi spieghi dettagliatamente come fare, non credo che questi si gnori avessero cosi fame da uccidere un orso e per me che abito nella provincia ò una vergogna che qualche persona ,singoli individui fortissimi con un fucile addosso ma deboli se con la parola uccidano un anomale per farsi grandi ,sono dei reietti della societa,pubblicate pure iul mio nome cognome mail e indirizzo,non sono un orso undifeso e so difendermi da questi vigliacchi della terra, miserabili vigliacchi tanto bravi da fare cise in gruppo ma vigliacchinell affrntare situazioni da uomini,e se per essere uomini bisogna uccidere un orso .bhe meglio essere animali,ma non come loro

  5. MAX Says:

    Molti agricoltori avevano evidenziato le problematiche e danni che creava l’orso, ma tutti hanno avuto parole di dolcezza e conforto (nei confronti del DINO).
    All’appello di aiuto, nessuno si è proposto effettivamente, ma tutti dolci, a coccolare l’orso che creava danni e preoccupazione nel territorio.
    Se a casa nostra entra in continuazione qualcuno a far danni, prima o poi cerchiamo di risolvere il problema.
    Se è vero dell’uccisione,,,,bè prima o poi la si doveva aspettare.
    Speriamo che la ricetta sia stata buona.
    Se qualcuno la pensa diversamente, Ospitatelo voi,,, ,oppure pagate voi i danni che ha arrecato,,,,o andate voi a controllare dove si trova difendendo le proprietà altrui. E facile commentare seduti dietro un PC.

    • Enrico Marcolongo Says:

      Caro Massimo
      molto probabilmente non sei al corrente del fatto che la regione Veneto ha stipulato una polizza assicurativa per i “gravissimi danni” che un orso (anzi, l’unico orso veneto) può provocare. La regione veneto avrebbe pagato i danni ad eventuali allevatori colpiti da quel “maledetto” orso che OSA camminare per posti che dovrebbero essere prima di tutto SUOI. Non puoi negare che l’uomo ha invaso ormai oltremisura le zone rendendole densamente abitate … questo è colpa dell’orso secondo te? Scusa ma a mio avviso sei un bel po’ fuori strada…
      proprio come per la frase “facile commentare da dietro un PC” … a cosa sto rispondendo io se non a un tuo commento fatto seduto dietro un PC ? ^_^

  6. Gaetano sbalchiero Says:

    Ucciso orso dino? Se è vero mi dispiace, ma sinceramente penso che sia una vergogna lasciar girare l’orso o gli orsi nei centri abitati.
    Non c’è più rispetto per le persone. Figuriamoci se di sera un bambino si mette a parlare a vce alta per farlo scappare. VERGOGNA. E no mi vengono a dire che che l’uomo è peggio di un animale… le tecnologia… il suo ambiente.

    • Enrico Marcolongo Says:

      Ciao Gaetano, capisco il tuo punto di vita, ma questo mi fa capire che non concepisci/conosci/ami alcuna altra forma di vita se non quella umana.
      Una “vergogna” lasciar girare l’orso nei centri abitati? Hai mai levato un cenno di indignazione quando si sono proposti di piantare centinaia di malghe sull’altopiano di Asiago a discapito delle zone selvagge? Non era meglio se noi “razza intelligente” ci organizzavamo con scacciacani e organizzassimo ronde per fargli capire i nostri limiti … non esisteva secondo te una soluzione differente dall’uccidere una meravigliosa bestia selvaggia?
      “Non c’è più rispetto per le persone” hai scritto? Scusa ma credo che gli animali e l’ambiente siano messi molto, molto peggio ( e noi dipendiamo da esso, ricordatevelo sempre, ogni singolo minuto della vostra giornata)

      Il finale del tuo commento onestamente non l’ho capito … (bambino che urla, uomo peggior animale…?)

  7. MAX Says:

    Salve.
    Comunque signori, 3 cose sono sicure.
    1) Che noi tutti e sopratutto i bambini possiamo ora tranquillamente fare campeggio in montagnia tranquilli.
    2) Mi spiace non avre potuto assaggiare l’orso, anche se penso che per fine anno vado in slovenia o Romania, e uno me lo compro (caccia di selezione regolamentata) e mangio.
    3) Fra 6 giorni apre la caccia, e finalmente si và a tortore. Immaginate, notte di attesa,,,,sorge l’alba, in un bel campo di girasole, brezza,,,,,,arrivano le prime,,,,,,tortore,,,,,e poi giù di fucilate.
    Un saluto a tutti.

    • vergogna Says:

      spero che il suo sia un post ironico. Ma qualcosa mi dice che invece è proprio un vero imbecille lei. La tipica persona che si fregia senza meriti di stare in cima alla catena alimentare. Ecco di cosa avete paura, lei e le persone come lei. Di non stare più in cima, col suo fucile e tutto il resto e giù tutti gli animali e le persone che non la pensano come voi. Tolto il fucile vi voglio vedere, tutti con le mutande piene appena vedono un orso. E questo perchè siete talmente ignoranti che non sapete ciò che in america sanno da una vita, e cioè che quando si gira nelle zone degli orsi si va almeno sempre in due o più e si parla ad alta voce e gli orsi se ne stanno ben lontani dal casino umano, ci si muove sottovento perchè hanno un olfatto superiore ai cani e sopratutto i nostri orsi sono totalmente d’indole diversa da quelli del resto dell’europa. Per colpa di gente come lei io sto male tutti i giorni a pensare che manca poco e anche gli orsi marsicani diventeranno un ricordo. MA CHE CAVOLO CACCIATE A FARE? VOLETE LA CARNE? ANDATE AL SUPERMERCATO E NON ROMPETE LE PALLE ALLA GENTE CHE RISPETTA LA NATURA.

  8. Marta Zan Says:

    @ Max : “darei la vita perchè tu possa essere libero per dire ciò che pensi” … ma almeno renditi conto che vivi in un mondo complesso dove ogni essere è importante. Io credo che abbiamo lo stesso diritto di tutti gli altri animali di vivere in questo pianeta, fattene una ragione.

    1) Auguro che tu e i tuoi figli possiate andare in montagna tranquilli e beati, in un ambiete completamente asettico e privo di qualunque forma di vita: nessun pericolosissimo orso, nessuna zecca che ti porta il morbo di lyme, nessuna vipera, nessuna ape o vespa (ne muoiono più per vespe che per orsi, lo sai?) … se questo è il mondo che vorresti ti faccio i miei auguri.

    2) Buon appetito, parlaci anche del bere, ci interessa proprio …

    3)Se voleva essere una poesia, credo potrebbero apprezzarla nei bar di montagna frequentati da cacciatori/bracconieri, non sprecare la tua “””arte””” con chi considera importante e sacra la Vita

    MZ

  9. MAX Says:

    Notizia; Giornale di Vicenza 30/09/2010. Radono al suolo con una Jeep, dei campi di girasole, gruppo di attivisti animalisti.
    Mi permetto. Che stupidi, per 3 motivi;
    1) Anche se il girasole è calpestato o a terra, le tortore ci vanno comunque a mangiare.(anzi meglio per noi, che riusciamo a trovarle prima)
    2) Il povero coltivatore, che colpa ne ha delle pazzie stupide del gruppo di animalisti, che tali animali per di più non conoscono, visto il comportamento.
    3) Se questi animalisti sono così informati e preparati, dovrebbero sapere che negli ultimi 2 giorni, a causa di questa perturbazione fredda, sono già per il 80% migrate, e per noi non vale la pena perdere giorni di lavoro per niente. TANTO CHE’, LE TORTORE PRENDONO IL SOPRANNOME DI ESTATINE, vista la loro sensibilità al caldo, e spesso migrano prima dell’apertura della caccia.
    CHE FIGURA,,,,,,,e aspetta quando li prendono.

  10. MAX Says:

    Come si preannunciava, nei giorni 30 e 31 agosto la temperatura si è fortemente abbassata, anticipando la partenza delle tortore. Ne erano state rilevate in quel campo circa 600 /700 ,,,,ma al mattino 01/09 se ne sono presentate solo una 70, ina.
    Non importa, il carniere è secondario,,,,l’importante era essere fuori, nella natura.
    saluti

  11. Lu Says:

    E finalmente se lo sono tolto di mezzo!!! Che peccato non poter partecipare al succulento banchetto delle sue fragranti carni. L’orso in salmi deve essere delizioso… vorrei proprio assaggiarlo, dopo aver già assaporato tartarughe di mare, rane toro, caimano e serpente, l’orso mi fa fare l’acquolina in bocca. La prox volta che vado a Trieste faccio una capatina in Slovenia per assaggiarlo. E non parliamo di gatti, ghiri e altre delizie dei nostri boschi… Che differenza c’è tra orsi, gatti, etc e vitelli, agnelli, polli, maialini.. etc etc? Vi sentite disturbati ipocriti moralisti del cazzo?

    • Enrico Marcolongo Says:

      Beh, guarda … che ti devo dire scrivere … prova a svuotare la mente e fare qualche profondo respiro ogni tanto nella tua vita. Prova con tutte le tue forze a prendere Coscienza di ciò che pensi e che dici.
      Nonostante il mood misantropo del tuo commento, devo dire che hai fatto un’osservazione intelligente: che differenza c’è tra orsi, gatti, vitelli, agnelli, polli etc? Ampliando la domanda potremmo direttamente chiederci: che differenza c’è tra te, me, noi, questi animali e gli alberi?
      Prova a risponderti da solo ma nel farlo non utilizzare la mente solo per ripescare slogan facili e fini a se stessi che ti portino solo a “sentirti un po’ più figo perchè sei un duro” … prova ad andare oltre (non è facile inizialmente, lo so).
      Quando capirai che siamo tutti intimamente connessi gli uni con gli altri (umani, animali, tutto) beh … sarai solo all’inizio, ma apprezzerai la vita infinitamente di più di quello che fai ora (e solo questo potrebbe bastarti come dono)! ^_^
      Ti faccio i miei migliori auguri.

      EM

    • vergogna Says:

      TE SEI IL CUGINO PIRLA DI QUELLO CHE HA SCRITTO PIU’ SOPRA. QUESTO SPIEGA ALCUNE COSE: LA MAMMA DEI CRETINI E’ SEMPRE INCINTA E NON SEI CHE UNO SCHIFOSO TROLL DEL CAVOLO AL QUALE NON BISOGNA NEANCHE RISPONDERE PIU’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: